Come formare i cittadini di domani

 

Maurizio Boscherini, classe 1951, ha trascorso tutta la sua vita nel mondo della scuola. Era maestro elementare nel suo paese, Santa Sofia di Forlì, sull’Appennino romagnolo. Poi, dopo aver scritto nel 1998 L’ultimo maestro, un libro-verità sulla scuola, la burocrazia che la soffoca e le famiglie che osteggiano gli insegnanti, è stato “esiliato” in una frazione di montagna dal nome quasi elegiaco, Premilcuore, per “incompatibilità ambientale”, formula algida e burocratica per invitarlo se non a tacere, almeno a lasciar perdere. Quella parola, incompatibilità, ha rappresentato un trauma per Boscherini, tanto da utilizzarla come titolo del suo ultimo libro, pubblicato da una piccola casa editrice romana. Racconta, attraverso il personaggio letterario del professore Raffaello Busco, tutta la sua carriera, da quando a 22 anni arrivò a Milano per insegnare per poi ritornare nel paese d’origine (chiamato Rivogaio nel libro) fino alle vicissitudini di qualche anno fa. Il grido appassionato di un uomo che si è sempre considerato un educatore e non un impiegato, che non ci sta a sacrificare il rapporto con gli alunni sull’altare dei Pof (Piano offerta formativa) e di altre diavolerie che hanno perso di vista l’essenziale della missione della scuola: formare gli uomini e i cittadini di domani.

 

L’articolo è stato riportato fedelmente da «Famiglia Cristiana» su segnalazione dell’autore, dal n°42 del 20/10/2019.

AUTORE: Maurizio Boscherini
TITOLO: Incompatibilità
CASA EDITRICE: Il Seme Bianco
ISBN: 9788833611327
PAGINE: 160 pp.
PREZZO: 14,90 €

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.