L’alleanza delle aquile

Confronta

Descrizione

L’alleanza delle aquile è un viaggio per ritrovare la coscienza animica. Quella che si è persa nei secoli di sovrastrutture che l’uomo ha eretto credendo di vivere in una realtà non realtà. Ingannato da se stesso e da chi lo vuole schiavo e addormentato.

Un percorso all’interno del nostro Io più profondo dove, i vari personaggi, rappresentano le diverse sfaccettature del nostro essere.

STRILLO

Entra, chiunque tu sia sognatore o cercatore, ritrova te stesso e sarai libero.

ESTRATTO

C’è una realtà nascosta in ognuno di noi, dove la magnificenza della natura umana non ha né confini né limiti. I bambini sono i soli che ne hanno consapevolezza e la vivono. Certo, crescendo se ne dimenticano…

Anìma è un’adolescente molto frizzante, un giorno senza sapere come e perché, si ritrovò improvvisamente in una foresta dove tutta la natura assumeva proporzioni gigantesche, ma nulla accade per caso. Anche i fiori erano di una bellezza stupefacente, coloratissimi e soffici come il velluto. Ogni fiore aveva una funzione nel bosco. Per esempio, il fiore con la sfumatura Rossa si occupava del benessere, l’Arancione controllava le emozioni, il Giallo faceva rilassare la mente, il Verde portava la pace ovunque, il Blu era l’amore universale per tutto e tutti. l’Indaco interveniva per sostenere le aspirazioni personali, il Viola aiutava la mente a elevarsi su livelli vibrazionali più alti.

Mentre era avvolta dalla magia di quel luogo, si accorse di non essere sola.

In mezzo al bosco vide una ragazza bellissima dai ricci rosso rame. Vestiva in modo strano, sembrava uscita da una favola. Anìma si avvicinò.

«Ciao sono Anìma».
«Ciao sono Esmeralda».

 

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “L’alleanza delle aquile”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.